Messaggi di Palestina libera

 

12.03.2004

2004
03 19             febbraio
14 19             gennaio
2003
07 18       dicembre
02 07 14 25     novembre
15 27 29     ottobre
04 14 26       settembre
04 10 13 19 23 30   giugno
05 08 12 15 19 22   maggio
01 09 18 25         aprile
03 12 14 17 19 21 25 28 marzo
03 07 13 18 21 25 28   febbraio
15 20 21 27 29 31     gennaio
2002
10 18 21                   ottobre
05 08                     luglio
                      giugno
02 03 15 24 27 29             maggio
02 03 09 15 18 22 23 24 29 30 aprile
0I 04 05 12 13 13 19 20 22 27 29 30 marzo
14 27 28 febbraio

 

UNO.

Discusso e discutibile film di Gibson

DUE. Fuga da Alcatraz di Ran HaCohen
TRE. Fermiamo il muro
QUATTRO. La morte del sionismo di Avraham Burg
CINQUE. McSharon
SEI. ACIdenti!
SETTE. Il vizio di qualche israeliano: piccola digressione
OTTO. WALTER VELTRONI, ACEA, Israele

"Ho visto la violazione delle leggi da parte dei coloni, compresi raid armati sui villaggi palestinesi. Ho visto la repressione della popolazione civile con checkpoints, blocchi, chiusure e coprifuoco, secondo gli ordini. Ho visto le forze militari ignorare la degradazione, l'abuso e maltrattare i palestinesi ai checkpoints, nelle perquisizioni e nella detenzione. Ho visto sparare su bambini che lanciavano pietre, su lavoratori e su gente inerme, sempre eseguendo gli ordini. [...] Ho visto sparare a cittadini israeliani per disperdere le dimostrazioni in Israele da parte della polizia, in situazioni apparentemente considerate di minaccia alla vita".

Eitan Ronel: Restituisco i miei gradi

(http://www.zmag.org/Italy/)

UNO

Discusso e discutibile film di Gibson. Ecco un'opinione:

 

Porta i tuoi figli al cinema di Israel Shamir http://www.arabcomint.com/porta_i_tuoi_figli_al_cinema_di_.htm


DUE.

Fuga da Alcatraz di Ran HaCohen http://www.arabcomint.com/fuga_da_alcatraz_di_ran_hacohen.htm

 

inizio pagina


TRE.

Fermiamo il muro

http://italy.stopthewall.org

 

inizio pagina


QUATTRO.

La morte del sionismo di Avraham Burg http://www.hakeillah.com/4_03_16.htm

inizio pagina


CINQUE.

McSharon

McDonald's conferma la sua politica antiaraba in Israele

Ali Abunimah & Nigel Parry

The Electronic Intifada

5 marzo 2004

http://electronicIntifada.net

 

inizio pagina


SEI.

ACIdenti!

Anche l'ACI considera Gerusalemme la capitale di Israele. Quindi anche a loro occorrera' far modificare l'indicazione: inviamo la seguente email a

 

infoturismo@aci.it, info@aci.it

 

Scrivo in merito al vostro sito www.viaggiaresicuri.mae.aci.it ed in particolare

alla pagina web dedicata allo stato di Israele. Su tale scheda viene indicata come

capitale di Israele la citta' di Gerusalemme.

 

In questo modo l'ACI riporta una informazione errata e fuorviante. Lo status giuridico di Gerusalemme e' stato piu' volte chiarito dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, dal Consiglio di Sicurezza e dalla Quarta Convenzione di Ginevra: Gerusalemme ovest e' un "corpus separatus" e su di essa non e' riconosciuto alcun ruolo di Israele. Gerusalemme est e' invece considerata un territorio occupato a partire dall'annessione israeliana del 1967. Per questi motivi Gerusalemme non puo' e non potra' mai essere la capitale d'Israele e non vi potranno mai risiedere le ambasciate o un

aeroporto internazionale.

 

Vi prego quindi di modificare immediatamente la scheda riportando Tel Aviv.

 

----

Ancora piu' efficace sarebbe telefonare direttamente allo 06491115

 

inizio pagina


SETTE.

Il vizio di qualche israeliano: piccola digressione "Pare che un israeliano in Val Gardena abbia preso una multa perche' voleva assolutamente scendere da una pista da sci chiusa per rischio valanghe. E' proprio un vizio quello di uscire dai confini e di pensare che le regole per loro non valgano!" (b.d.t.)

 

inizio pagina


OTTO.

Veltroni, ACEA, Israele

Grazie al Forum Palestina ed alle  email inviate dagli iscritti di PalestinaLibera

si e' giunti alla chiusura del caso.

 

Comunicato Stampa Forum Palestina

TERMINATA L‚OCCUPAZIONE DELL‚ACEA CON L‚INCONTRO TRA ATTIVISTI CONTRO IL MURO E I

DIRIGENTI DELL‚AZIENDA

 

A seguito dell‚incontro fra gli attivisti della Campagna contro il Muro dell‚apartheid che

avevano occupato questa mattina la sede dell‚ACEA, e' emerso che l‚azienda romana non solo

non ha mai sottoscritto alcun accordo con aziende o enti governativi israeliani, ma ha

anche rappresentato in tutte le sedi l‚impossibilita' di simili operazioni, a causa

dell‚occupazione israeliana dei Territori Palestinesi, delle alture del Golan e di una

porzione di territorio libanese, che renderebbe l‚iniziativa illegale e ingestibile.

 

All‚iniziativa hanno partecipato esponenti del Forum Palestina, del Comitato di solidarieta'

con l‚Intifada, Cobas, RdB e il deputato dei Verdi Mauro Bulgarelli. I dirigenti ACEA hanno

dunque evidenziato le falsita' diffuse dal Ministero delle Attivita' Produttive e in particolare

dall‚ufficio del Vice Ministro Urso (AN), che lo scorso dicembre asseriva in un comunicato

ufficiale Ų oltre che in numerose dichiarazioni sui media Ų l‚esistenza di accordi „trilaterališ

in cui il nostro Paese svolge un importante ruolo politico insieme ad Israele e

Autorita' Nazionale Palestinese.

 

La realta', quindi, e' che il governo italiano si presta alle operazioni propagandistiche

dell‚estrema destra israeliana, che vuole accreditare l‚esistenza di accordi e relazioni

per mascherare l‚isolamento internazionale, particolarmente nel momento in cui il Tribunale

Internazionale dell‚Aia sta esaminando la vicenda del Muro dell‚Apartheid.

 

Roma, 25 febbraio 2004

Mail: forumpalestina@libero.it

Sito: www.forumpalestina.org

 

inizio pagina