MONITOR PALESTINA: newsletter n. 8 del 22 novembre 2001 http://www.monitorpalestina.supereva.it monitorpalestina@gaza.net Associazione di amicizia Italia Palestina http://www.italiapalestina.it

1)Un anno dell'Associazione di Amicizia Italia Palestina 2) Appello per Azmi Bishara 3) Monitoraggio Corriere della sera 01 ott - 31 ott n. 3 sintesi 4) Appello EMERGENZA PALESTINA

1) Associazione di Amicizia Italia-Palestina c/o A.R.C.I via Adige, 11 – 20135 Milano – http://www.italiapalestina.it Un anno di vita dell’Associazione

Cari amici, nel corso di quest’anno l’Associazione ha sviluppato, grazie al Vostro sostegno, molteplici iniziative di solidarietą con il popolo palestinese. In particolare, abbiamo partecipato a manifestazioni pubbliche, dibattiti, incontri, delegazioni nei Territori Palestinesi e in Libano, nei campi profughi e nelle cittą palestinesi, stand alle feste di Liberazione e dell’ Unitą, organizzato concerti di solidarietą e presidi. Abbiamo inoltre realizzato il sito dell’Associazione (http://www.italiapalestina.it) e la mostra storico-fotografica itinerante sulla "Nakba". In occasione del tesseramento per l’anno 2002, per un momento di confronto sulla situazione attuale e per progettare nuove future iniziative insieme siete invitati alla nostra Cena Tipica Palestinese Lunedď 3 dicembre 2001 dalle ore 19.30 c/o Cideb (ex Acqua Potabile) in piazza carbonari, 30 (sotto i giardini) a Milano (MM3 Sondrio, Linee 90,92) al costo di L.30 mila Per prenotarvi telefonate ad Alessandra Telefono 02-55012219

2) Appello per Azmi Bishara La decisione del parlamento israeliano (Knesset) di revocare l’immunitą parlamentare al deputato palestinese israeliano leader del Partito Democratico Arabo Azmi Bishara Ź molto grave ed inaccettabile. Inoltre l’accusa di "sovversione" per aver difeso l’Intifada, che dura dal settembre 2000, significa voler processare Bishara per un reato di opinione. Quest’ennesimo atto repressivo e discriminatorio nei confronti di un palestinese d’Israele Ź ancor piĚ grave nel momento in cui il governo d’Israele sostiene di voler riavviare il dialogo con i palestinesi. Occorre protestare fermamente contro questo sopruso che non farą che esasperare ulteriormente il popolo palestinese gią duramente colpito da oltre un anno di blocco dei Territori Occupati, oltre 700 morti, oltre 23.000 feriti. Dall’Italia Ź partita la proposta di un "piano Marshall" per la Palestina che per ora Ź solo una "buona intenzione", le parole non costano nulla, mentre Sharon annuncia l’intenzione di far giungere in Israele un altro milione di ebrei, ovviamente da destinare alle colonie. Vorremmo sapere cosa ha intenzione di fare concretamente il governo Berlusconi per evitare che Azmi Bishara finisca davanti ad un tribunale per aver la colpa di esistere in quanto palestinese. Ora il ministro Ruggiero ha l’opportunitą di "fare" e non solo di promettere un’azione italiana presso il governo israeliano perché questa decisione venga ritirata. Gigi Malabarba, Malentacchi, Sodano, Togni (Prc); Muzio (Pdci); Viserta, Brunale, Vitali, Fassone, Pizzinato, Piatti, Pascarella (Ds), Ripamonti, Donati, De Petris (Verdi), Petrini (Margherita), Walter Peruzzi, Piero Maestri, Cinzia Nachira (Guerre & Pace), Livio Maitan (Dir. Naz. Prc), Antonio Moscato (Universitą di Lecce), Riferimento: Cinzia Nachira cinachi@tin.it

3) Monitoraggio Corriere della sera 01 ott - 31 ott n. 3 sintesi a cura di Renzo di FE corriere della sera 01 ott - 31 ott. SINTETICO n. 3 questo mese si parla di "territori" quando invece sono territori occupati, di "territori occupati" quando sono veramente territori occupati, di "territori", quando si parla di area A, zona autonoma palestinese dagli accordi di oslo 93, che diventano "territori occupati" temporaneamente: solo per il periodo in cui i carri armati "entrano" (leggi invadono) e poi si ritirano, contribuendo non poco, a mio avviso, a rendere ancora piu' difficile una oggettiva comprensione degli avvenimenti. la colonia illegale di gilo all'interno della cisgiordania, costruita dopo l'occupazione del 67, a sud di gerusalemme ovest, viene ripetutamente ed unicamente chiamata "quartiere ebraico". anche questo mese (mercoledi' 31) viene pubblicata una cartina di israele e dei territori occupati con i confini della zona municipalizzata di gerusalemme unilateralmente annessa dalla knesset nell'80. questa zona fa parte dei territori occupati nella guerra del 67, che, con la ris. dell'onu n. 242, isreale dovrebbe evacuare. nella legenda compaiono le zone A, B e C, ma NON e' specificato nulla riguardo la zona municipalizzata, questi confini NON sono riconosciuti da alcuno stato al mondo. e' la stessa cartina pubblicata il 15 agosto scorso. al lettore distratto puo' sembrare parte di israele o comunque con uno status diverso dal resto dei territori occupati. lo stesso giorno in un trafiletto, si parla di 200.000 coloni ebrei ortodossi che vivono nei "territori", ma la popolazione totale dei coloni che vivono all'interno dei territori occupati del 67 e' di poco piu' di 400.000. in questo caso i 200.000 di cui si parla (che non sono tutti ortodossi e che, in buon numero, accetterebbero un indennizzo per andare o tornare in israele) vivono al di fuori della zona unilateralmente annessa nell'80. gli altri 200.000 vivono all'interno della zona unilateralmente annessa, ma non vengono citati nel conto totale, come se NON abitassero realmente in zona destinata all'evacuazione. secondo le leggi internazionali a riguardo, NON si possono colonizzare territori conquistati con la forza militare, inserendo popolazioni esogene. in occasione di uccisione o ferimento di minorenni non si fa mai notare la continua violazione delle numerose leggi internazionali in proposito. il 29 ott. in un breve articolo a pag 6 firmato da lorenzo cremonesi (riportato integralmente nel monitoraggio dettagliato) ritorna la domanda su arafat..."perche' rifiuto'?" le offerte di barak a campa david nel luglio 2000. si continua a riproporre con fare stupefatto questa, sembra suggerire il giornalista, imperdibile opportunita' di fare la pace, lasciando, dopo la lettura dell'articolo, la senzazione di un arafat incontentabile e bizzoso. le offerte di barak non sono nient'altro che il tentativo di rinegoziare a proprio favore, evitando le stra-citate ris. dell'onu, che israele continua a ritenere carta straccia. no a liberi confini per lo stato palestinese, no al rientro e/o indennizzo dei profughi del 48, no alla restituzione totale dei territori occupati con la guerra del 67, no a gerusalemme capitale dei due stati, no allo smantellamento delle colonie, ma anzi richiesta di annessione delle colonie e delle zone intorno ad ariel, givat zeev, maale adumim, goush ezion, per nominare le piu' importanti ed annessione ufficiale della zona cosiddetta "municipalizzata" intorno a gerusalemme, no ad uno spazio aereo, ....eppure ci si chiede ancora ..."perche' rifiuto'?"...

4) Appello EMERGENZA PALESTINA Per la pace giusta in Palestina Per la protezione della popolazione civile palestinese Noi sottoscritti cittadini italiani e stranieri premesso che l'occupazione militare israeliana dei territori palestinesi rappresenta una grave violazione delle risoluzioni delle Nazioni Unite e dei diritti umani fondamentali della popolazione civile chiediamo al governo italiano, alle forze politiche, agli enti locali, alle associazioni laiche e religiose, a tutta la collettivitą di agire concretamente per i seguenti obiettivi: 1) protezione della popolazione civile palestinese, anche attraverso l'invio di una forza internazionale dell'Onu, per la difesa di tutte le vittime di una situazione intollerabile, come dimostra anche l'occupazione con i carri armati israeliani di Betlemme (cittą gemellata con Milano e altri 23 comuni italiani), e i colpi sparati contro la basilica della Nativitą di GesĚ Cristo. 2) ritiro immediato e permanente dell'esercito israeliano dai Territori dell'Autoritą Nazionale Palestinese, come richiesto dall'Unione Europea e dagli U.S.A. 3) ripresa immediata del processo di pace tra Israele e Autoritą Nazionale Palestinese, fondato sul rispetto delle risoluzioni dell'Onu, delle convenzioni internazionali, sul riconoscimento del diritto inalienabile del popolo palestinese ad un proprio stato indipendente. Prime adesioni Enrico Baj, Etienne Balibar, on. Katia Bellillo, padre Jean-Marie Benjamin, on. Mauro Bulgarelli, prof. Luciano Canfora, mons. Hilarion Capucci, prof. Franco Cardini, on. Paolo Cento, on Laura Cima, on. Maura Cossutta, on. Emilio Del Bono, sen. Loredana De Petris, on. Lino Duilio, Dario Fo, prof. Mario Geymonat, sen. Gianfranco Pagliarulo, Hamza Roberto Piccardo, on. Giuliano Pisapia, on. Gabriella Pistone, Franca Rame, Ignacio Ramonet, don Gino Rigoldi, on. Marco Rizzo, on. Ruggero Ruggeri, Claudio Sabatini on. Pino Sgobio, sen. Patrizia Toja, on. Tiziana Valpiana, on. Nichi Vendola, on. Luana Zanella Primi firmatari prof. Mario Abud (dipart. di fisica, Universitą Federico II di Napoli), Farid Adly (Anbamed, Notizie dal Mediterraneo), Mariagiulia Agnoletto (psichiatra, Salaam comitato di Milano), Hosein Ahmad (Ist. universitario orientale di Napoli), Serag Ahmed (poeta, Milano), Arnaldo Alberti (orientalista, Ivrea), Daniela Ambrosino (funzion.Corte Costituzionale, Roma), prof. Daniel Amit (dipart. di fisica alla Sapienza e alla Hebrew University di Gerusalemme), Elios Andreini (consigliere prov.le Rovigo), Claudia Angeletti (segretaria per la Toscana e il Triveneto del Movimento Femminile Evangelico Battista), Sandro Antoniazzi (consigliere comunale, Milano), Angelo Arioli (ordinario di lingua e letteratura araba, vicepreside della facoltą di studi orientali, Universitą La Sapienza Roma), Enrico Baj (pittore, Milano), Etienne Balibar (filosofo, Universitą di Parigi), Vittorio Bellavite (coordinatore Noi Siamo Chiesa, Milano), Katia Bellillo (deputato), Fabio Beltrame (giornalista, emergenza palestina al-awda), Padre Jean - Marie Benjamin (Assisi), Antonella Bertoli (presid. Consiglio prov.le Rovigo), prof. Riccardo Bocco (Universitą di Ginevra), Giuseppe Braga (consigliere prov.le Rovigo), Guglielmo Brusco (consigliere prov.le Rovigo), Mauro Bulgarelli (deputato), prof. Luciano Canfora (storico, Universitą di Bari), Mario Capanna (Milano), Mons. Hilarion Capucci (Arcivescovo di Gerusalemme), Maria Grazia Caputo (dirett. gen. Vides Internazionale), prof. Franco Cardini (medievista, Universitą di Firenze), Marco Carraro (Dropout, officina dell'immagine, Milano), Cristiana Cavagna (docente di diritto scuole superiori, Torino - Associazione per la Pace), Maria Pia Cavaliere (dipart. di matematica Universitą di Genova), Paolo Cento (deputato), Federico Ceratti (AceA onlus Agenziastampa Consumi Etici e Alternativi, Milano), Nerino Chiereghin (consigliere prov.le Rovigo), Laura Cima (deputato), Maura Cossutta (deputato), Lella Costa (attrice, regista, Milano), prof. Raimondo Crippa (Universitą di Parma), Emilio Del Bono (deputato), José Luiz Del Roio (storico), Roberta De Monticelli (docente di filosofia, Universitą di Ginevra), Guido De Monticelli (regista teatrale), Loredana De Petris (senatore), Fernanda Di Monte (suora, Figlie di San Paolo, Palermo), Antonino Drago (prof. associato, Universitą di Napoli), Rolando Dubini (avvocato, Associaz. di amicizia Italia-Palestina), Lino Duilio (deputato), Michele Emmer (Universitą La Sapienza, Roma), Aldo Ferrara (docente di pneumatologia, Universitą di Siena), Dario Fo (Nobel per la letteratura, Milano), prof. Giorgio Forti (facoltą di scienze, Universitą di Milano), Gianni Fortuna (consigliere prov.le Rovigo), prof. Mario Geymonat (Universitą Cą Foscari, Venezia), Bruno Ghibellini (consigliere prov.le Rovigo), Roberto Giudici (presid. Associaz. di amicizia Italia-Palestina), Fulvio Grimaldi (giornalista, regista), Laura Guazzone (cons.scient. dell'Istituto Affari Internazionali, Roma), prof. Renata Ilari (Universitą Cattolica - Associazione umanitaria Medici contro la Tortura - Roma), Fawzi Ismail (medico, vicepresid. Associaz. Sardegna-Palestina), Gaetano Liguori (musicista, Milano), Stefania Limiti (Roma), Valentino Lodo (consigliere prov.le Rovigo), Lorenzo Marconi (Vicesindaco Comune di Macerata), Maria Grazia Marinari (dipart. di matematica, Universitą di Genova), Milli Martinelli (docente universitaria, IULM Milano), Alessandro Mazzone (docente universitario, Siena), Paola Merlo (Comitato di solidarietą con il popolo palestinese, Torino), prof. Claudio Moffa (storia e istituzioni dei Paesi afroasiatici, Universitą di Teramo), Hannoun Mohammad (architetto, Associaz. benefica di solidarietą col popolo palestinese, Genova), Emilio Molinari (Milano), Giorgio Montagnoli (dipart. di veterinaria, Universitą di Pisa), don Eugenio Morlini (Centro Don Gualdi "Giustizia, Pace e Salvaguardia del Creato"), Maurizio Musolino (giornalista di Rinascita, Roma), Flora Nicoletta (giornalista, Gaza City), Gianfranco Pagliarulo (senatore), Giorgio Parisi (docente di teorie quantistiche, Universitą di Roma), Mariangela Peddizzi (presid. Associaz. Sardegna-Palestina), prof. Giovanni Persico (dipart. di sociologia, Universitą Federico II di Napoli), Davide Piccardo (responsabile delle comunicazione Giovani Musulmani d'Italia), Hamza Roberto Piccardo (segr. naz.le Unione delle Comunitą ed Organizzazioni Islamiche in Italia), Arturo Pinotti (Comitato Salaam di Milano), Daniela Pioppi (Research Fellow Istituto Affari Internazionali - IAI - Roma), Giuliano Pisapia (avvocato, deputato), Gabriella Pistone (deputato), Emilio Ramazzina (consigliere prov.le Rovigo), Franca Rame (attrice, regista, Milano), Ignacio Ramonet (direttore di Le Monde diplomatique, Parigi), Carlo Remeny (giornalista di Famiglia Cristiana, Milano), don Gino Rigoldi, Giorgio Riolo (Associaz. culturale Punto Rosso), Marco Rizzo (deputato), Margherita Roggero (dipart. di matematica, Universitą di Torino), Domenico Romeo (consigliere prov.le Rovigo), Ruggero Ruggeri (deputato), Federico Saccardin (presid. Provincia di Rovigo), Luciana Saibene (giornalista, Milano), Marinella Sanvito (Donne in nero, Milano), Maria Vittoria Sbordoni (Settore Progetti, Volontariato Internazionale per lo Sviluppo, Roma), prof. Edvige Schettino (dipart.di fisica dell'Universitą Federico II di Napoli), Pino Sgobio (deputato), Giuliano Spazzali (avvocato, Milano), Francesco Stocco (consigliere prov.le Rovigo), Khader Tamimi (medico, vicepresid. Associaz. amicizia Italia-Palestina), Nicola Teti (editore, Milano), Massimo Todisco (Osservatorio di Milano), Patrizia Toja (senatore), Maurizio Turcato (consigliere prov.le Rovigo), Tiziana Valpiana (deputato), Nichi Vendola (deputato), Gianni Nino Vidali (consigliere prov.le Rovigo), Mauro Visentini (consigliere prov.le Rovigo), Tammam Youssef (cardiochirurgo, S. Donato Milanese), Luana Zanella (deputato), Julik Zanellato (consigliere prov.le Rovigo), Ettore Zerbino (Associazione umanitaria Medici contro la Tortura - Roma) Hanno aderito: Velio Abati (insegnante Istit. magistrale, Grosseto), Cristina Abbondanza, Sonia Abufhele Halabi (Trieste), Alicia Nora Accorsi, Luisa Acerbi (Milano), Carolina Agliardi (MIlano), Paolo Agnoletto (avvocato), Alfredo Agustoni (coord. lombardo Nord-Sud del mondo e Associaz. amici di Le Monde diplomatique), Marco Aicardi (CAIRE Urbanistica, Reggio Emilia), Maymuna Al Barq (studente), Antonio Alicino (bancario, Milano), Chiara Allegra (insegnante), Vanna Alloni (Milano), Antonio Aloni (Milano), Claudia Arrighi (Empoli), Anna Assuma (Milano), Franca Balsamo, Eva Banchelli (Universitą degli studi, Bergamo), Luca Baranelli (Siena), Luisa Baranelli (Siena), Anna Giulia Baratti, Antonio Barbato (sindacato di base vigili urbani, Milano), Anna Bardani (casalinga), Giorgio Baroni (prof. universitario, Milano), Emanuela Bartolini, Lorenzo Basile (stud. universit.), Annnalisa Basso (Cnr, Napoli), Vittorio Battistoni (Rezzoaglio, Genova), Lina Bekdash (stud. universit.), Razan Bekdash (studente), Francesca Bellecci (Milano), Majdoub Najoua Bent Alď (operatore tecnico), Agostino Berardi (Milano), Alessandra Berardi (Milano), Marina Berdini, Pierluigi Berlinguer (Milano), Augusto Bertello (Torino), Bruno Bertolini (Roma), Sebastiano Bertuna, Maria Pia Betti (assegnista di ricerca, fac. di lettere e filosofia, Universitą di Pisa), Enzo Bianchi (giornalista, Milano), Michela Bianchi (responsabile MC Editrice), Fiamma Bianchi Bandinelli (Siena), Federica Bicchi (PhD Candidate/research assistant European Univers. Instit. S.Domenico di Fiesole, Firenze), Enrico Bignetti, A. Billau, Dario Bodini, Massimo Bonaffini, Roberto Bonaffini, Emilia Bonaiuto, Camillo Boni, Lucia Borgianni, Bonvini Saverio (Presidente Circolo Culturale di Oreno), Francesca Brambilla (cooperante in Palestina), Chiara Broggi (Milano), Giovanna Broggi Salvi, Danilo Bruno, Valda Busani (Donne in nero, Reggio Emilia), Valeria Busato (Terrenuove), Cecilia Cadeo (insegnante a riposo), Antonio Calonego (insegnante), Stefania Campolmi (Comitato Salaam, Milano), Claudia Cangemi (Milano), Sandra Cangemi (Coordinam. lombardo Nord-Sud del mondo, Milano), Rosa Maria Capozzi (Cnr-Irma, Bari), Marco Capra (Milano), Iaia Caputo (giornalista, Milano), Beniamino Carminati, Silvia Carturan (Villabartolomea, Verona), Licia Casamassima (Milano), Paola Casi (Milano), Mauro Castiglioni (Milano), Vincenzo Cavallarin (Reggio Emilia), Aine Cavallini, Renato Ceccarello (prof, Due Carrare, Padova), Luigi Ceccato, Patrizia Cecconi, Lucia Cerino, Rosanna Ceroni (Castiglion Fiorentino, Arezzo), Luciana Cervati, Nadia Cervoni (Donne in nero, Roma), Chiara Chierici, Alessandra Ciattini (ricercatrice univ. Roma), Riccardo Ciavolella (stud.universit.), Cinzia Cislaghi, Antonietta Clema, Ornella Clementi (Donne in nero, Bologna), Lara Colace (impiegata, Firenze), Nicola Colaianni, Alessandra Colla (pubblicista Milano), Elisa Colombera, Zennaro Colombera, Stefano Colonna (Ist. di chimica organ.fac. di farmacia., Universitą di Milano), Antonio Contu Farci (MIlano), Gabriella Coppola (professoressa), Antonio Corbeletti (Voghera, Pavia), Andreas Cosenza, Carlo Cosenza, Cinzia Cosenza, Claudio Cosenza, Ivan Cosenza, Sebastiano Cosenza (Milano), Pietro Cusimano, Anna D'Acunzo (Napoli), Bruna D'Andreis, Marianita De Ambrogio (Donne in nero, Torino), Ada De Donno (Wilpf- sezione italiana Lega internazionale di donne per la pace e la libertą), , Fabio de Fina (Milano), Andrea De Lotto (maestro, coordinam. genitori nidi e materne Chiedo Asilo), Odilla Del Santo (Donne in nero, Schio), MarinA Denona, Pinella Depau (Cagliari), Maria Dessena (Cagliari), Emanuela De Vita (stud. universitaria, Milano), Giuliano De Vita (imprenditore, Milano), B. Francesca Diamanti (Roma), Renzo Di FŹ (Ferrara), Franca Dimichelis, Rossano Di Nicola (Scandiano), Patrizio Dolcini ( Legambiente, Circolo Bassa Bergamasca, Treviglio), Alď Dondero, Annalisa D'Orsi, Fatima El Barji, Patrizia Esposito (fotografo), Alessandra Fantini (Insegnante, Milano), Giovanna Fantini (Ballerina, Cernusco S/N), Enrico Fassi (Treviglio, Bergamo), Angelo Favale, Fernanda Favi (Associazione Casa per la Pace di Milano), Alessandra Filabozzi (dipart. di fisica, Universitą di Roma), Lucia Firenze (Roma), Simone Forte (Edizioni San Lorenzo, Reggio Emilia), Carla Forti, Franca Franchini Broggi, Miriam Gagliardi (Salaam Vicenza), Alessandra Galbiati (Milano), Lucilla Galeazzi, Daniele Gallieni (Lecco), Enrico Galoppini (saggista e traduttore dall'arabo, Pisa), Cristina Gambaro (Milano), Adriana Garroni (student. universit.), Alessandra Garroni (medico, Roma), Michele Garroni (studente), Stefano Garroni (ricercatore Cnr, Roma), Mario Giannone, Enrico Giardino (Forum Dac), Anna Gigli (ricercatrice Cnr, Roma), Gianna Giorgi, Lia Giribone, Alessandra Gissi (dottoranda in ricerca, Ist. universit. orientale, Napoli), Mauro Gnocchi (Gallarate), Margherita Granero (Torino), Gabriella Grasso (Milano), Fabio Guagenti (studente, Marineo), Caterina Guarna (Salaam Pisa e Pontedera), Maria Concetta Gubernale, Giacinta Guglielmone Pasquini (Milano), Luciana Guglieri (Milano), Anna Guizzi (Vimercate), Roberto Guizzi (Vimercate), Sveva Haertter, Ola Himmat (studentessa), Enrico Jessoula (Comitato Salaam, Milano), Matteo Jessoula (Comitato Salaam, Milano), Majid Kana'na (psicologo, Palestina), Dorothea Krauss (Novara), Younis Kutaiba, Roberta Larghi (Donne in nero, Milano), Giuseppe Leocata, Salvatore Leocata (Catania), Enzo Lepre (avvocato, Milano), Luca Leuzzi (stud. universitario, Amsterdam), Susanna Ligabue (Centro di psicologia e a.t.), Paolo Limonta (Centro culturale Italia-Kurdistan), Silvia Lizzi (Villanova d'Asti), Silvana Lombardi (Ventimiglia, Imperia), Graziella Longoni (Cabiate), Paolo Lozza (Legambiente), Sergio Luppi (prof. universitario, Milano), Giovanni Mafera (Treviso), Sonia Maggi, Sara Magistro (impiegata), Roberto Majocchi, Laura Malmignati (Roma), Giulio Manzella, Nello Margiotta (RSU istituto d'arte Boccioni, Napoli), Giovanna Marinuzzi (Roma), Ilaria Martelli (Imola), Miguel Martinez (www.klebeker.com), Silvia Marzili, Valentina Marzilli, Carla Masciovecchio (stud. universit. scienze politiche, Pisa), Maddalena Massei (webmaster, Milano), Marinella Mauri (Milano), Libera Mazzoleni (Milano), Annalucia Messina (Milano), Jacopo Messina, Marialidia Minak (pubblicista, Milano), Rosy Miracolo (cons. comunale Sorano (Gr)-Associaz. Veltha), Khalil Mohammad (programmatore), Fulvio Moneta Caglio (Milano), Sara Jessica Montalbano, Silvia Montevecchi (Bologna), Ersilia Monti (coordinam. lombardo Nord-Sud del mondo), Anna Rita Monaco (Milano), Marco Morandi (Modena), Alessandro Moretti (Castiglion Fiorentino, Arezzo), Antonio Moscone (Milano), Elsa Moscone (Milano), Maria Giovanna Moscone (Milano), Mariacristina Mulas, Rosangela Mura, Claudio Musolino (architetto), Daniela Musso (Marsiglia), Maria Teresa Navazio, Amalia Navoni (coordinam. lombardo Nord-Sud del mondo), Sinda Nawrocka, Rosina Necer (Torino), Mimmo Negro (Centro sociale Asilo politico, Salerno), Chiara Nicolini (psicologia, Universitą di Padova), Nada Nobili, Eva Oggionni, Pieralessandro Oggionni, Simone Oggionni, Andrea Olla (Cagliari), Piero Olla (ingegnere, Cagliari)), Giulia Orecchia (illustratrice, Milano), Barbara Orlandini (Bologna), Lorenzo Paolino (insegn.Istit. tecnico agrario di Firenze), Michele Papagna (collaboratore Consumi etici), Chiara Paparella (docente, Bari), Giovanna Maria Parisi, Silvano Parolari (segreteria Forum sociale Vallecamonica), Laura Pastorelli, Olivia Pastorelli (Busto Arsizio), Raffaella Pegorini Cavalli (Milano), Sabrina Penon (lavoratore autonomo), Sara Penon (studentessa), Antonio Peratoner (Rete Radié Resch, Udine), Elisa Perazzolo, Gigi Perrone (Universitą agli studi, Lecce), Walter Peruzzi ("Guerre & Pace", Milano), Valentina Pescetti, Alessandra Pesci (Milano), Alessandra Petrone (Firenze), Paolo Petrozzi (Y2K Communications-Milano), Enrico Peyretti (Torino), Teresita Picardi (dipartim. di veterinaria, Universitą di Pisa), Jibril Piccardo (studente), Emiliana Poce (Dropout, officina dell'immagine, Milano), Paolo Poce (Dropout, Milano), Fabiola Podda (Assoc. italiana tutela emigrati e famiglie, Cagliari), Francesca Polito, Eugenio Polizzi (avvocato, Milano), Valentina Porrą (Cagliari), Angelo Properzi (Grosseto), Laura Pucci (Milano), Rosanna Rabezzana (Torino), Adelaide Ranci Agnoletto (Centro di psicologia e analisi transazionale, Milano), Meriam Rattin (insegnante, Donne in nero), Donatella Reggiori, Agostino Regnicoli (Montecassiano), Rosetta Riboldi (cons. comunale di Cinisello Balsamo, Milano), Violeta Ricci, Maurizio Romagnoni, Erminia Romano (professoressa), Laura Rossi (architetto), Mario Ubaldo Rossi (Volterra, Pisa), Annalisa Rossini (operatrice teatrale, Milano), Anna Rotondo (Terrenuove, Milano), Maria Rosa Rottola, Antonina Saba, Mariangela Sacchi (restauratrice), Maria Saibene (Milano), Ahmad Saleh (Milano), Giovanni Talal Salemme (operaio), Ruba Salih (Universitą di Bologna), Tiziana Salmistraro (cooperante Iscos), Cinzia Salum (Trieste), Eduardo Salum (Trieste), Sonia Salum (Trieste), Stefano Sanna (studente), Tullia Savino (Pisa), Marisa Savoia (dottssa Cto, Napoli), Luisella Scacchi (lavorat. autonomo), Albino Scalcione (fotoreporter, Milano), Luciano Scalettari (giornalista, Milano), Federica Scapaticci (Milano), Antonio Scardino (medico ricercatore, Parigi), Francesco Scarpelli (Dropout, officina dell'immagine, Milano), Susanne Scheidt (Milano), Maria Teresa Scherillo, Eva Schwarzwald, Marinella Sclavi, Luciano Seller, Simone Sergi, Aldo Silvani (Cantieri sociali riuniti, Alessandria), Orlaide Silveri (Milano), Stefania Sinigaglia (Ancona), Laura Sobanska (Comitato per la pace e lo studio dei conflitti, Lodi), Luca Soggin (insegnante, Milano), Renato Solmi, Fulvio Spelta, Paolo Spighi (imprenditore), Ivana Stefani (Cantieri sociali riuniti, Alessandria), Giorgio Stern (Salaam, Trieste), Oreste Strano (Novara), Fausto Tagliabue (fotoreporter, Milano), Carlo Tagliacozzo, Carlo Terracciano (dottore), Francesco Tessiore (Villanova d'Asti), Paolo Tessiore (Villanova d'Asti), Gianna Tirondola, Lorena Toffoletto (Treviso), Francesco Tofoni (Milano), Beppe Tonini, Enrica Tonutti (impiegata), Daniela Tosi (Milano), Valentina Turazzi (presid. Coop. soc. Centri Rousseau), Claudio Treves, Daniela Turco, Paola Ubaldeschi (Centro delle culture, Milano), Angelo Valdameri (coordinamento dei comitati di quartiere, Milano), Paola Vallatta, Eleonora Varisco (insegnante), Corinna Vicenzi (Donne in nero, Grosseto), Annamaria Vido (Milano), Patrizia Viglino (fotogiornalista, Bologna), Silvia Vignati, Marina Vigo (Legambiente, Circolo Bassa Bergamasca, Treviglio), Angelo Villa (Consigliere comunale di Vimercate), Gabriele Visco Gilardi, Nicoletta Visconti (Milano), Carla Volpato, Milica Vukelic (Associazione Italia-Jugoslavia, Milano), Kathleen Ellen White (Milano), Giovanni Zampieri (Barzanė, Lecco), Rebecca Zanuso, Ileana Zeppetella (Torino), Dario Zoso, Matteo Zoso. : CLAUDIO SABATINI(Segretario Nazionale Fiom Cgil, Milano Luisa Morgantini (Eurodeputato) Marina Forlizzi (Springer-Verlag Italia) Maria Conversano Scrittrice Prof. Isabella Leonetti, Milano dott. Lia Forti, Universitą di Pavia (INMF) dott. Fabio Minazzi, Monza Beatrice Andreoli, Milano prof. Wladimiro Scatturin, Universitą di Milano LUIGI LUSENTI - MILANO - COOPERANTE MASSIMO SERAFINI - MILNO - DIRIGENTE LEGAMBIENTE FRANCO CALAMIDA - MILANO - INSEGNANTE J. LUIS DELROIO - MILANO - LIBERO PROFESSIONISTA GIANNI CONFALONIERI - MILANO - C0NSIGLIERE REGIONALE PRC VITTORIO AGNOLETTO - MILANO - MEDICO LUCIO MAGRI - MILANO - GIORNALISTA dott.Paola Zocchi, ricercatrice Universitą di Milano dott. Maria Canella, ricercatrice Universitą di Milano prof. Maria Luisa Betri, Universitą di Milano dott. Michela Figurelli (Istituto Lombardo per la storia della Resistenza) LUIGI NINI - MILANO - IMPIEGATO FEDERICO CATACCHIO - MILANO - STUDENTE GIOVANNI SABATO - MILANO - GIORNALISTA UMBERTO DE PACE - MILANO - LIBERO PROFESSIONISTA MARIA CRISTINA CONTE - MILANO - BIOLOGA ALESSANDRO RIZZO - MILANO - STRUDENTE NANDO BASILE - MILANO - IMPIEGATO NATALE MINCHILLO - MILANO - FUNZIONARIO SINDACALE PATRIZIA BORTOLINI - MILANO - INSEGNANTE DARIO CIARLETTA - MILANO - Avvocato GIULIA CECCUTTI - MILANO - STUDENTE GIOVANNA CREMONA - MILANO - PENSIONATA GIULIO CENGIA - MILANO - PENSIONATO MARIO CANTILENA - MILANO - DOCENTE UNIVERSITARIO MARCELLA FARIOLI - MILANO - INSEGNANTE MASSIMO FIORI - MILANO - STUDENTE MARGHERITA MASE' - MILANO - INSEGNANTE SANDRO FINARDI - MILANO - CONSULENTE AMBIENTALE SILVIO BORI - MILANO- PENSIONATO FRANCO MERONI - MILANO - PENSIONATO PIERA BAGNA - MILANO - PENSIONATA MONICA MANNUCCI - MILANO - IMPIEGATA EMILIO ALFONSI - MILANO - LIBERO PROFESSIONISTA PATRIZIA DAMIANO - MILANO - PENSIONATA GIUSEPPE CARUSO - MILANO - FRIGORISTA SONIA BUENO - MILANO - PENSIONATA ILARIO LAGASI - MILANO - INSEGNANTE PAOLA LIMBERTI - MILANO - IMPIEGATA MARIO PEZZONI - MILANO - PENSIONATO LUCIANO ANDREOTTI - MILANO - INSEGNANTE LODOVICO MARCO FIORI - MILANO - DISEGNATORE CLARA TUDISCO - SESTO S. GIOVANNI - IMPIEGATA MICHELE CARBONE - MILANO - TIPOGRAFO MARIA BAGANINI - MILANO - IMPIEGATA LUIGI CAROSSO - MILANO - INSEGNANTE TOMASO ZANDA - MILANO - STUDENTE ALBERTO ZUCCALA - MILANO - ARTIGIANO ELEONORA GRANT - MILANO - LAVORATRICE AUTONOMA CARLOTTA BONZONI - MILANO - STUDENTE SERENA NEMBRI - MILANO - IMPIEGATA BEATRICE BILIATO - MILANO - PENSIONATA ANNA DESIMIO - MILANO - IMPIEGATA PAOLO CIMINI - MILANO - INSEGNANTE LUISA ACERBI - MILANO - DIRIGENTE MASSIMO SCHENONE - MILANO - INFORMATICO ALBERTO CIULLINI - MILANO - LIBERO PROFESSIONISTA TATIANA MONTECCHI - MILANO - BIBLIOTECARIA ANNA ROTA - MILANO - IMPIEGATA MILVA DOTTI - MILANO - INSEGNANTE - Albarosa Arienti (Cinisello B:) -Alberto Riva (ricercatore Cinisello balsamo) - federica Cattaneo (Cinisello balsamo) - Graziano Ravizza (Coordinamento pace - Cinisello B:) - carmelo Ristagno (Cinisello B:) - Emilio Ammaturo (Cinisello B:) - Emilio Forneris (Coord. Pace Cinisello Balsamo) - Sergio Tomati (Sesto S.G.) - Sergio Cazzaniga (rappr. Fiom Consiglio di Fabbrica Malvestiti- Cinisello B:) - natascia magnani (Ass. Genitori - Cinisello B.) - Rulli patrizia (Forum Sociale Cinisello B.) - Claudio Ciprandi (Centro Iniziativa Proletaria Sesto San Giovanni) - Emiliano Ferrari (Cinisello B:) - Francesco Mosca (Consiglio di Fabbrica Pizzi - Cinisello B:) - Anna Cotrufo (Muggiė) - Stefania Furuli (Muggiė) - Massa Gaetano (Consigliere Comunale Cinisello B.) - Lorenzo Mosca (Studente Forum Sociale Cinisello balsamo) - Adele Ghislandi (Coord. pace Cinisello balsamo) - Pezzotta Pierina (pensionata - Cinisello Balsamo) - Ghislandi Giuliano (Cinisello B:) - Livorno Alessandra (operatrice sociale - Milano) - Antonietta Vizzo (Cinisello balsamo) - Ivan Lo Giusto (Cinisello B:) - Carlo Monti (Forum Sociale Cinisello B:) - Barbara Vismara (Cinisello B.) - Davide Buontempi (Cinisello Balsamo) - Rita Vitrano (Coord. Pace Cinisello B.) - Sala Giovanna (Forum Sociale Cinisello B) Edoardo Pederzoli anni 40 residente a Imola (BO) in Via Tribbioli n.29 professione Educatore Rita Manaresi anni 37 residente a Imola (BO) in V. Tribbioli n.29 professione Insegnante Anna Maria Sedda Giuseppe Melis Marco Melis Silvia Melis Rita Galbiati (Milano) AGNESE MANCA e TARCISIO ALESSANDRINI ROMA- ITALIA Germana Gasbarri (Milano) Francesco Tizzani (Milano) Elisabetta Tizzani (Milano) Marco Crepaldi (Milano) Salaam Ragazzi dell'Olivo - Val Calepio/Basso Sebino: Marco Scarpellini Elisa Foresti Bettoni Renato Corti Loredana G.Paolo Moroni Susanna Foresti Romina Maffi Giuliano Colosio Giorio Sgaburri